LAB GUSTO ‘TERRA MATTA’ – MOLE’, LE ECCELLENZE DELLA NOSTRA TERRA HANNO RISVEGLIATO LA NOSTRA MEMORIA

Una serata di grande successo per il primo appuntamento

 

Anis Ammar - Primo piatto
Anis Ammar - impiattamento
Anis Ammar

 

 “Le eccellenze della nostra terra hanno catturato ancora una volta il nostro palato e i nostri sensi”, dichiara il presidente del Consorzio Chiaramonte Mario Molè. “Il primo dei quattro appuntamenti del Laboratorio del Gusto Terra Matta ha voluto risvegliare la nostra memoria: abbiamo avuto la possibilità di scoprire antichi sapori e gustare prodotti della nostra tradizione rivisitati secondo la cucina dello chef tunisino Anis Ammar”, conclude Molè.

Così il presidente del Consorzio Chiaramonte Mario Molè, ha commentato il primo appuntamento del Laboratorio del Gusto Terra Matta, dedicato ai sapori della cucina mediterranea. L’ Antica Stazione ha ospitato il cooking show di Anis Ammar, executive chef del ristorante ‘Il Rugantino’ – Milano, che ha mostrato al pubblico in sala la preparazione de La vignarola, un piatto antico della tradizione romana, e il Leblebi, piatto tunisino a base di ceci. Ai commensali è stato servito anche un Raviolo di melanzane con fungo di carrubo e fonduta di zucca, cucinato dalle sapienti mani di Vito Presti, chef del ristorante ospitante.

Il tutto è stato accompagnato dai vini Altavilla della Corte – Cantina Firriato e Maskaria – Terre di Giurfo, presentati da Debora Interrigi, quarta miglior sommelier junior d’Italia e studentessa dell’Istituto alberghiero Principi Grimaldi – sez Chiaramonte Gulfi. Sui piatti e a tavola, infine, gli eccellenti oli Fior di Olive – Terre sul Dirillo e Fil d’Oro – Frantoio Gatto, soci del Consorzio.

“Sono onorato di essere presente a questo appuntamento”, dichiara Carlo Ottaviano, giornalista enogastronomico e ospite d’onore della serata. “Desidero ringraziare il Consorzio per avermi invitato a Chiaramonte Gulfi perché qui ho le mie origini. Per me il cibo è narrazione. Ogni alimento ha la magia di poter raccontare chi c’è dietro, chi lo fa, chi lo produce. Il cibo unisce, crea condivisione e l’evento di questa sera è la diretta dimostrazione”, conclude Ottaviano.

Tra gli ospiti della serata, l’assessore Alessandro Cascone, in rappresentanza del Comune di Chiaramonte Gulfi, il vice presidente del Consorzio Simona Riggio, che ha portato il suo saluto al pubblico auspicando “una costante crescita per la promozione del territorio” e Lorenzo Lauria, del presidio Slow Food Ragusa.

In sala e nelle cucine, infine, i professori e gli studenti dell’Istituto alberghiero Principi Grimaldi – sez. Chiaramonte Gulfi – che hanno offerto un Soufflé glacé al limone e arancia con spuma di menta e gocce di rum.

Il secondo appuntamento con il Laboratorio del Gusto Terra Matta vedrà la partecipazione degli chef Giovanni Torrente (vincitore Cous Cous Fest 2002) e Rocco Pace (vincitore Cous Cous Fest 2015) che giovedì 28 aprile 2016 cucineranno presso il ristorante U Dammusu il cous cous con il maiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *