Teatro Naturale – Terra Matta: i prodotti dei Monti Iblei si presentano

Teatro Naturale – Terra Matta: i prodotti dei Monti Iblei si presentano

Una serie di show cooking dove non sono gli chef i protagonisti. I prodotti, che rispecchiano la tradizione e la memoria chiaramontana, sono le vere star. L’ultimo appuntamento da non perdere il 9 aprile

Di Rossana Caruso

In prima fila i prodotti di eccellenza dell’enogastronomia chiaramontana. Ai fornelli, davanti a un pubblico sempre più nutrito, quattro chef di fama nazionale. Il Laboratorio del Gusto ‘Terra Matta’, organizzato a Chiaramonte Gulfi – Città dell’olio, in provincia di Ragusa, dal Consorzio Chiaramonte, è giunto ormai al suo ultimo incontro che si terrà giovedì 9 aprile presso il ristorante Antica Stazione.

olive5

Il successo dei tre appuntamenti precedenti è da attribuire all’altissima qualità degli oli e dei vini, all’esperienza in ambito ristorativo e alla laboriosità dei singoli consorziati. Perché i chiaramontani sono così: operosi, attenti, intraprendenti, lavoratori instancabili. Dalla loro, un territorio fertile e la capacità indiscussa di saper coniugare con un equilibrio perfetto tradizione e innovazione.

“Siamo fieri di aver organizzato questo laboratorio – dichiara il presidente del Consorzio Mario Molè – Il nostro merito è stato quello di affidare i nostri tesori alle mani sapienti degli chef”.

Chiaramonte Gulfi è, infatti, un importantissimo distretto produttivo che riesce a offrire prodotti di inestimabile valore. Notevole è la produzione di uve da tavola per la vinificazione e quella olivicola che, a seguito dell’attribuzione della Dop Monti Iblei, ha ottenuto il giusto riconoscimento per un olio extravergine di oliva di qualità. In questo territorio trova la sua naturale declinazione una delle varietà di olive più pregiate della Sicilia: la Tonda Iblea.

La formula del Laboratorio del Gusto ‘Terra Matta’ è quella dello show cooking. Una telecamera puntata sul piano di lavoro riproduce su uno schermo visibile al pubblico le varie fasi di lavorazione delle pietanze. Lo chef, nei vari passaggi di preparazione, descrive l’accostamento dei prodotti, le caratteristiche e le peculiarità degli alimenti e, infine, costruisce il piatto e lo presenta al pubblico. Ciascun partecipante ha poi la possibilità di assaggiarlo grazie all’aiuto prezioso degli studenti e degli insegnanti della Scuola Alberghiera ‘Principi Grimaldi’ – sezione di Chiaramonte Gulfi, che offrono la loro collaborazione in cucina e in sala e che accompagnano gli ospiti nella scoperta di percorsi enogastronomici unici. Coloro che partecipano possono, infatti, toccare con mano, annusare, assaggiare e confrontare quanto viene descritto e raccontato dallo chef.

I prodotti, che rispecchiano la tradizione e la memoria chiaramontana, sono i veri protagonisti degli show cooking.

Durante il primo appuntamento del Laboratorio del Gusto, lo chef stellato Vincenzo Candiano, presso il ristorante U’Dammusu, ha avuto la possibilità di misurarsi con la preparazione di “Tortelli con maiale nero, caciocavallo ragusano, salsa di peperoni infornati e carciofi” in cui l’alimento principe della sua cucina è stato il maiale nero siciliano degli allevamenti Iblei e i partecipanti hanno degustato il vino della cantina “Valle dell’Acate”, guidati dall’enologo Peppe Romano. Successivamente è stata la volta dell’olio e dei presidi Slow Food Iblei.

Nella seconda occasione lo chef Claudio Ruta, anche lui stellato, presso la Locanda Gulfi, ha avuto la possibilità di preparare una ‘Bruschetta a modo mio’ e una ‘Insalatina di fave Cottoie alla vecchia maniera’. Durante la serata si sono degustati gli oli (Cinque Colli, Fior di Olive, Polifemo, Primo e Zahara) che quest’anno hanno ricevuto premi e menzioni in ogni concorso e in ogni guida riferita all’olio. Nell’ultimo appuntamento è toccato allo chef Franco Digrandi che, al ristorante Majore, ci ha portati a scoprire le verdure selvatiche con una ‘Cupoletta di borragine con ricotta, pomodorini canditi, matalufi e asparagi’ e un ‘Turbante di tagliolini in crosta croccante con lassini, pomodori secchi e ragusano’, il tutto accompagnato dal vino della cantina “Poggio di Bortolone”.

Non resta adesso che aspettare l’ultimo appuntamento del Laboratorio del Gusto ‘Terra Matta’, previsto per giovedì 9 aprile, al ristorante Antica Stazione guidati dallo chef Marco Tozzi.

Per tutte le info è possibile consultare l’indirizzo www.consorziochiaramonte.com

Lascia un commento

Chiudi il menu